Questo saggio nasce da una ricerca sul processo di defascistizzazione all’interno delle istituzioni universitarie siciliane attuato dalle forze alleate, a partire dal loro sbarco in Sicilia nel 1943. Nello specifico, il riferimento è ai cosiddetti AM professori, insediati nelle università siciliane dal Governo Militare Alleato (AMGOT), in sostituzione dei docenti venuti meno a causa degli eventi bellici o epurati perchè compromessi con il regime. La vicenda viene seguita giovandosi di una documentazione d’archivio inedita che, incrociando fonti differenti ha consentito di ricostruire le biografie accademiche di quei docenti, che con il ritorno della Sicilia sotto l’amministrazione italiana, si trovarono nella condizione di non essere riconosciuti di ruolo, bensì titolari di incarichi provvisori. A questo riguardo è stato esaminato l’iter legislativo messo in atto per ‘sanare’ quella situazione, che si concluse con l’istituzione del nuovo ruolo (non meno criticabile di quello inventato dagli alleati), dei “professori incaricati delle funzioni di straordinario”.

Gli "Am Professori" nell'Università di Messina e nella Sicilia governata dagli alleati

PELLERITI, Provvidenza
2008

Abstract

Questo saggio nasce da una ricerca sul processo di defascistizzazione all’interno delle istituzioni universitarie siciliane attuato dalle forze alleate, a partire dal loro sbarco in Sicilia nel 1943. Nello specifico, il riferimento è ai cosiddetti AM professori, insediati nelle università siciliane dal Governo Militare Alleato (AMGOT), in sostituzione dei docenti venuti meno a causa degli eventi bellici o epurati perchè compromessi con il regime. La vicenda viene seguita giovandosi di una documentazione d’archivio inedita che, incrociando fonti differenti ha consentito di ricostruire le biografie accademiche di quei docenti, che con il ritorno della Sicilia sotto l’amministrazione italiana, si trovarono nella condizione di non essere riconosciuti di ruolo, bensì titolari di incarichi provvisori. A questo riguardo è stato esaminato l’iter legislativo messo in atto per ‘sanare’ quella situazione, che si concluse con l’istituzione del nuovo ruolo (non meno criticabile di quello inventato dagli alleati), dei “professori incaricati delle funzioni di straordinario”.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11570/8199
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact