Un indiscusso caso di intertestualità trobadorica