Prendendo lo spunto dalla giurisprudenza della Corte Costituzionale in materia di IRAP, si analizza il requisito dell'organizzazione rilevante ai fini della realizzazione del presupposto impositivo, sottolineandone l'essenzialità e delineandone i precisi confini, che portano a ritenere esclusi dalla nozione i beni "indispensabili" all'esercizio dell'attività. Vengono effettuati riferimenti anche all'interpretazione, da considerare erronea, fornita in proposito dall'Amministrazione finanziaria.

Rilevanza dell'organizzazione nell'imposta regionale sulle attività produttive

COLLI VIGNARELLI, Andrea
2002-01-01

Abstract

Prendendo lo spunto dalla giurisprudenza della Corte Costituzionale in materia di IRAP, si analizza il requisito dell'organizzazione rilevante ai fini della realizzazione del presupposto impositivo, sottolineandone l'essenzialità e delineandone i precisi confini, che portano a ritenere esclusi dalla nozione i beni "indispensabili" all'esercizio dell'attività. Vengono effettuati riferimenti anche all'interpretazione, da considerare erronea, fornita in proposito dall'Amministrazione finanziaria.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11570/1583300
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact