C.MUSCARA' E IL PARADOSSO FEDERALISTA