Dal Paradiso di Dante: l'impronta trinitaria nella creazione