'Una catastrofe degna della femmina virtuosa': Goldoni e il romanzo