In difesa del principio di autodeterminazione