L’esegesi di alcune leggi imperiali riguardanti i monaci, condotta tenendo separate le disposizioni del Codex Theodosianus da quelle del Codex Iustinianus e delle Novelle e senza lasciarsi condizionare dalla loro collocazione nelle opere attraverso cui ci sono pervenute, ha consentito di chiarirne la portata originaria e di contribuire ad evidenziare il diverso rilievo che nei secoli IV-VI d.C. la legislazione imperiale ha attribuito al fenomeno monastico e, più in generale, alle problematiche religiose

Condotta dei monaci e legislazione imperiale da Teodosio I a Giustiniano

SCARCELLA, Agatina Stefania
1997

Abstract

L’esegesi di alcune leggi imperiali riguardanti i monaci, condotta tenendo separate le disposizioni del Codex Theodosianus da quelle del Codex Iustinianus e delle Novelle e senza lasciarsi condizionare dalla loro collocazione nelle opere attraverso cui ci sono pervenute, ha consentito di chiarirne la portata originaria e di contribuire ad evidenziare il diverso rilievo che nei secoli IV-VI d.C. la legislazione imperiale ha attribuito al fenomeno monastico e, più in generale, alle problematiche religiose
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11570/1838490
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact