L'immagine come finestra. A proposito di ‘Über die Sixtina' di Martin Heidegger