Su di un caso di ipersensibilità alle cefalosporine