Gli autori indagano alcune credenze materne circa il regime alimentare dei propri figli. La letteratura ha evidenziato differenze socioculturali: a un livello d’istruzione più elevato sono solitamente associate abitudini più restrittive e in linea con le raccomandazioni per un’adeguata alimentazione infantile. Scopo della ricerca è verificare se a un più elevato livello d’istruzione delle madri corrispondano differenti credenze circa le restrizioni alimentari. Metodo. Hanno preso parte alla ricerca 35 madri con livello d’istruzione basso (licenza elementare o media) e 93 medio-alto (maturità o laurea). Lo strumento era un questionario self-report che conteneva una lista di 20 cibi/bevande tipici della dieta dei bambini italiani in età scolare e un elenco di 12 item volti a misurare l’importanza attribuita ad alcuni fattori nelle scelte alimentari. Risultati. Le differenze più evidenti sono quelle concernenti i motivi delle restrizioni: le madri di livello socioculturale basso erano più attente al consumo eccessivo. L’altro gruppo di madri sembrava invece più attento ai problemi di salute. Ciò appare rilevante in considerazione dell’interesse crescente circa il peso dei fattori ecoculturali nella promozione del benessere dei bambini (Christensen, 2004).

Credenze materne sull’alimentazione salutare nell’infanzia

BENEDETTO, Loredana;INGRASSIA, Massimo;
2010

Abstract

Gli autori indagano alcune credenze materne circa il regime alimentare dei propri figli. La letteratura ha evidenziato differenze socioculturali: a un livello d’istruzione più elevato sono solitamente associate abitudini più restrittive e in linea con le raccomandazioni per un’adeguata alimentazione infantile. Scopo della ricerca è verificare se a un più elevato livello d’istruzione delle madri corrispondano differenti credenze circa le restrizioni alimentari. Metodo. Hanno preso parte alla ricerca 35 madri con livello d’istruzione basso (licenza elementare o media) e 93 medio-alto (maturità o laurea). Lo strumento era un questionario self-report che conteneva una lista di 20 cibi/bevande tipici della dieta dei bambini italiani in età scolare e un elenco di 12 item volti a misurare l’importanza attribuita ad alcuni fattori nelle scelte alimentari. Risultati. Le differenze più evidenti sono quelle concernenti i motivi delle restrizioni: le madri di livello socioculturale basso erano più attente al consumo eccessivo. L’altro gruppo di madri sembrava invece più attento ai problemi di salute. Ciò appare rilevante in considerazione dell’interesse crescente circa il peso dei fattori ecoculturali nella promozione del benessere dei bambini (Christensen, 2004).
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11570/1902805
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact