Claude Lévi-Strauss, io e lo sguardo