Il Consiglio di Stato muta indirizzo circa la motivazione delle valutazioni concorsuali