Vengono descritti i quadri patologici relativi ad una miodistrofia nutrizionale osservati in una vacca Frisona, di circa 6 anni, in lattazione, appartenente ad un allevamento sito nella periferia della città di Modica (Ragusa) e deceduta dopo 4 giorni di decubito. Alla necroscopia, l’esame macroscopico dei muscoli retti mediali, pettinei, deltoidi, sottospinosi e della parete addominale (obliquo interno, trasverso e obliquo esterno) rivelava quadri morfo-patologici sovrapponibili e caratterizzati da un aspetto pallido, di colore roseo-grigiastro, simili a “carne di pollo”, modicamente imbibiti e di consistenza lievemente diminuita, in netto contrasto con i restanti gruppi muscolari circostanti. Tutte le sezioni istologiche di muscolo scheletrico esaminate presentavano quadri sovrapponibili e caratterizzati prevalentemente da edema interstiziale, estese aree di degenerazione miocellulare con fenomeni necrotici e di calcificazione, unitamente ad aree in preda a fibrosi associata ad infiltrazione di elementi mononucleati, rari polimorfonucleati tra cui qualche eosinofilo. Si osservava, inoltre, la progressiva sostituzione di tessuto muscolare con fibroblasti, fibre collagene e aree di rabdomiolisi. Di particolare rilievo era anche il riscontro di sarcocisti in diverse sezioni dei muscoli esaminati. Tutti gli aspetti istopatologici osservati, unitamente alle caratteristiche macroscopiche dei muscoli colpiti, si dimostravano essere indicative di una miodistrofia nutrizionale che si presta, nel caso descritto, ad alcune speculazioni eziopatogenetiche.

Miodistrofia nutrizionale in una bovina: aspetti patologici e considerazioni eziopatogentiche

SFACTERIA, Alessandra;LANTERI, Giovanni;MAZZULLO, Giuseppe
2011

Abstract

Vengono descritti i quadri patologici relativi ad una miodistrofia nutrizionale osservati in una vacca Frisona, di circa 6 anni, in lattazione, appartenente ad un allevamento sito nella periferia della città di Modica (Ragusa) e deceduta dopo 4 giorni di decubito. Alla necroscopia, l’esame macroscopico dei muscoli retti mediali, pettinei, deltoidi, sottospinosi e della parete addominale (obliquo interno, trasverso e obliquo esterno) rivelava quadri morfo-patologici sovrapponibili e caratterizzati da un aspetto pallido, di colore roseo-grigiastro, simili a “carne di pollo”, modicamente imbibiti e di consistenza lievemente diminuita, in netto contrasto con i restanti gruppi muscolari circostanti. Tutte le sezioni istologiche di muscolo scheletrico esaminate presentavano quadri sovrapponibili e caratterizzati prevalentemente da edema interstiziale, estese aree di degenerazione miocellulare con fenomeni necrotici e di calcificazione, unitamente ad aree in preda a fibrosi associata ad infiltrazione di elementi mononucleati, rari polimorfonucleati tra cui qualche eosinofilo. Si osservava, inoltre, la progressiva sostituzione di tessuto muscolare con fibroblasti, fibre collagene e aree di rabdomiolisi. Di particolare rilievo era anche il riscontro di sarcocisti in diverse sezioni dei muscoli esaminati. Tutti gli aspetti istopatologici osservati, unitamente alle caratteristiche macroscopiche dei muscoli colpiti, si dimostravano essere indicative di una miodistrofia nutrizionale che si presta, nel caso descritto, ad alcune speculazioni eziopatogenetiche.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11570/1917918
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact