La Crenoterapia sulfurea è una delle applicazioni termali di maggiore interesse, sia per la diffusione delle sorgenti sulfuree, sia per le molteplici azioni biologiche che acque e fanghi sulfurei possono esplicare in varie condizioni patologiche di organi e apparati diversi. Questa polivalenza terapeutica è documentata da una vasta letteratura, ricca di dati antichi e recenti, dovuti agli studi di Scuole di Idrologia, sia italiane che estere. Nell'ambito di un programma di ricerche in corso sulle risorse termo-minerali sulfuree dell'isola di Vulcano (Eolie, Messina), abbiamo studiato, in particolare, il fango e l'acqua sulfurea della "Vasca" che, per le caratteristiche chimico-fisiche, ipertermalità, elevato grado solfidrometrico e radioattività costituiscono un patrimonio termale di notevole interesse nel campo delle risorse crenologiche sulfuree, anche se non è stata ancora organizzata una loro razionale utilizzazione. Poiché nel corso di esperimenti condotti ad altro fine si era riscontrata una potenziale attività cardiaca dell'acqua sulfurea della "Vasca" di Vulcano, si è ritenuto utile studiare le variazioni cardiodinamiche da questa indotte sul cuore di ratto, "in vivo" e "in vitro", quale indagine preliminare ad un più approfondito esame dell'attività cardiovascolare dell'acqua suddetta.

Crenoterapia sulfurea ed apparato cardiocircolatorio ricerche preliminari sull'acqua sulfurea della "Vasca" di Vulcano (Eolie, Messina).

OCCHIUTO, Francesco
1984

Abstract

La Crenoterapia sulfurea è una delle applicazioni termali di maggiore interesse, sia per la diffusione delle sorgenti sulfuree, sia per le molteplici azioni biologiche che acque e fanghi sulfurei possono esplicare in varie condizioni patologiche di organi e apparati diversi. Questa polivalenza terapeutica è documentata da una vasta letteratura, ricca di dati antichi e recenti, dovuti agli studi di Scuole di Idrologia, sia italiane che estere. Nell'ambito di un programma di ricerche in corso sulle risorse termo-minerali sulfuree dell'isola di Vulcano (Eolie, Messina), abbiamo studiato, in particolare, il fango e l'acqua sulfurea della "Vasca" che, per le caratteristiche chimico-fisiche, ipertermalità, elevato grado solfidrometrico e radioattività costituiscono un patrimonio termale di notevole interesse nel campo delle risorse crenologiche sulfuree, anche se non è stata ancora organizzata una loro razionale utilizzazione. Poiché nel corso di esperimenti condotti ad altro fine si era riscontrata una potenziale attività cardiaca dell'acqua sulfurea della "Vasca" di Vulcano, si è ritenuto utile studiare le variazioni cardiodinamiche da questa indotte sul cuore di ratto, "in vivo" e "in vitro", quale indagine preliminare ad un più approfondito esame dell'attività cardiovascolare dell'acqua suddetta.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11570/2186065
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact