Nel Disturbo da Deficit di Attenzione con iperattività (ADHD) vengono tipicamente rilevati vissuti negativi di sé con bassa autostima e ridotta idea di auto-efficacia (Hoza, et al, 2007). Il presente studio, partendo dall’ipotesi che l’ADHD ha un significativo impatto sul sentimento di autostima, esamina un gruppo di soggetti con ADHD in età evolutiva e li confronta con un gruppo di bambini neurotipici e, contemporaneamente, con gruppo di bambini con epilessia, patologia anch’essa ad andamento tendenzialmente cronico e a elevato impatto sul benessere del paziente e della famiglia. Esamina inoltre le correlazioni tra i sintomi dell’ADHD, l’autostima dei bambini e il livello di stress genitoriale. Sono stati inclusi nello studio 66 bambini maschi di cui 23 ADHD (età media 10.14, DS 0.99), 20 con epilessia idiopatica parziale o generalizzata (età media 10.85; DS 0.81) e 23 soggetti neurotipici (età media 10.61; DS 1.07). A tutti i soggetti e ai i loro genitori sono stati applicati i seguenti strumenti: Multidimensional Self-Concept scale (MSCS), Parenting Stress Index (PSI), Conners’ Parents Rating Scales Revised (CPRS). Dalle nostre conclusioni, l’autostima sembra essere un costrutto particolarmente influenzato dalla presenza dell’ADHD, in misura anche maggiore rispetto a quanto accade in patologie come l’epilessia, comunemente considerata una condizione potenzialmente invalidante. Parallelamente il livello di stress genitoriale è soprattutto correlato ai sintomi oppositivi

Autostima in bambini con Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività e stress genitoriale

LAMBERTI, MARCO;SIRACUSANO, ROSAMARIA;ciuffo, massimo;CEDRO, Clemente;GERMANO', Eva;GAGLIANO, Antonella
2013-01-01

Abstract

Nel Disturbo da Deficit di Attenzione con iperattività (ADHD) vengono tipicamente rilevati vissuti negativi di sé con bassa autostima e ridotta idea di auto-efficacia (Hoza, et al, 2007). Il presente studio, partendo dall’ipotesi che l’ADHD ha un significativo impatto sul sentimento di autostima, esamina un gruppo di soggetti con ADHD in età evolutiva e li confronta con un gruppo di bambini neurotipici e, contemporaneamente, con gruppo di bambini con epilessia, patologia anch’essa ad andamento tendenzialmente cronico e a elevato impatto sul benessere del paziente e della famiglia. Esamina inoltre le correlazioni tra i sintomi dell’ADHD, l’autostima dei bambini e il livello di stress genitoriale. Sono stati inclusi nello studio 66 bambini maschi di cui 23 ADHD (età media 10.14, DS 0.99), 20 con epilessia idiopatica parziale o generalizzata (età media 10.85; DS 0.81) e 23 soggetti neurotipici (età media 10.61; DS 1.07). A tutti i soggetti e ai i loro genitori sono stati applicati i seguenti strumenti: Multidimensional Self-Concept scale (MSCS), Parenting Stress Index (PSI), Conners’ Parents Rating Scales Revised (CPRS). Dalle nostre conclusioni, l’autostima sembra essere un costrutto particolarmente influenzato dalla presenza dell’ADHD, in misura anche maggiore rispetto a quanto accade in patologie come l’epilessia, comunemente considerata una condizione potenzialmente invalidante. Parallelamente il livello di stress genitoriale è soprattutto correlato ai sintomi oppositivi
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11570/2655370
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact