La nuova sfida di simboli e immagini: possibilità di dialogo o scontro tra culture?