Con l'avvento di Internet e la diffusione planetaria del medium digitale, simboli ed immagini sono divenuti elementi focali per la comprensione della realtà. Il traghettamento del mondo verso il dominio della cultura dell'immagine sta modificando globalmente la comunicazione ed enfatizzando l'emozionalità a tutti i livelli, sia nei linguaggi che nei contenuti. Si registra un uso diffuso di nuove forme di espressione delle emozioni, apparentemente neutre ed universali, come ad esempio le emoticon ed i selfie, che sembrano facilitare la comprensione cross-culturale nel mondo ormai globalizzato. L'articolo, dopo aver riflettuto sugli studi cross-culturali relativi agli aspetti universali e culturali di questi nuovi linguaggi, si sofferma sui risvolti educativi di questa nuova sfida delle immagini. Mostra come stiano aumentando le possibilità di dialogo, arricchite dall'uso dei nuovi linguaggi multimediali, ma evidenzia al contempo la presenza di inedite e subdole suggestioni che il potere delle immagini mette in atto ed a cui è difficile sottrarsi (visibilità ad ogni costo, horror vacui, terrorismo mediatico, etc.). Queste sottili forme di violenza, spia di pericolose fragilità culturali e di diffuse rigidità ideologiche, diventano ormai il vero ostacolo per processi educativi mirati al confronto dialogico ed alla crescita umana. Symbols and images have always been as universal necessary for understanding the things and the world. But the global spread of the digital medium, that has led the world towards the era of the image, is changing the common use of language and creating new forms of expressing emotions, such as emoticons, the selfie, etc.. In the article we wonder about the possibility and the way in which in the globalized world the cohabitation and the interweaving of cultures enable the development of social symbols and images capable of universal recognition (eg. the facial expressions of emotions). Finally, the emergence of the new culture of the image is leading us in the era of the violence of visibility at all costs. The article reflects on the educational implications of this new challenge posed by the image.

La nuova sfida di simboli e immagini: possibilità di dialogo o scontro tra culture?

ROMANO, Rosa
2015

Abstract

Con l'avvento di Internet e la diffusione planetaria del medium digitale, simboli ed immagini sono divenuti elementi focali per la comprensione della realtà. Il traghettamento del mondo verso il dominio della cultura dell'immagine sta modificando globalmente la comunicazione ed enfatizzando l'emozionalità a tutti i livelli, sia nei linguaggi che nei contenuti. Si registra un uso diffuso di nuove forme di espressione delle emozioni, apparentemente neutre ed universali, come ad esempio le emoticon ed i selfie, che sembrano facilitare la comprensione cross-culturale nel mondo ormai globalizzato. L'articolo, dopo aver riflettuto sugli studi cross-culturali relativi agli aspetti universali e culturali di questi nuovi linguaggi, si sofferma sui risvolti educativi di questa nuova sfida delle immagini. Mostra come stiano aumentando le possibilità di dialogo, arricchite dall'uso dei nuovi linguaggi multimediali, ma evidenzia al contempo la presenza di inedite e subdole suggestioni che il potere delle immagini mette in atto ed a cui è difficile sottrarsi (visibilità ad ogni costo, horror vacui, terrorismo mediatico, etc.). Queste sottili forme di violenza, spia di pericolose fragilità culturali e di diffuse rigidità ideologiche, diventano ormai il vero ostacolo per processi educativi mirati al confronto dialogico ed alla crescita umana. Symbols and images have always been as universal necessary for understanding the things and the world. But the global spread of the digital medium, that has led the world towards the era of the image, is changing the common use of language and creating new forms of expressing emotions, such as emoticons, the selfie, etc.. In the article we wonder about the possibility and the way in which in the globalized world the cohabitation and the interweaving of cultures enable the development of social symbols and images capable of universal recognition (eg. the facial expressions of emotions). Finally, the emergence of the new culture of the image is leading us in the era of the violence of visibility at all costs. The article reflects on the educational implications of this new challenge posed by the image.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11570/2988570
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact