Istituito con la Legge Regionale n. 48 del 5/5/1990 e definito nei suoi confini con il Decreto del Presidente della Regione Calabria n. 138 del 16/12/2003, il Parco delle Serre è il primo Parco Naturale Regionale istituito in Calabria. Icona di un paesaggio che costituisce un unicum, l’area protetta è incastonata nelle Serre calabresi, uno tra i gruppi montuosi meno conosciuti ma anche più belli dell’intero bacino del Mediterraneo, che detiene un patrimonio naturale e culturale composito, poco valorizzato e, spesso, letargico. La regione delle Serre – che presenta accentuati i caratteri di perifericità propri della Calabria – appartiene a quella teoria di territori condannati all’isolamento dalla fisicità della natura e dagli intrecci che su di essa ha costruito la storia. Una terra gravata da rappresentazioni stereotipate che hanno impedito la comprensione della sua realtà, ma con paesaggi carichi di un fascino struggente che fanno di questo territorio non solo un luogo geografico, ma anche un luogo dell’anima. In una trama che disegna l’unicità dei luoghi, la loro identità, la loro inconfondibile fisionomia ricca di valori naturalistici, storici e culturali, il Parco delle Serre, insieme alle altre risorse presenti nell’area, è certamente soggetto privilegiato, e con una notevole forza di attrazione, idoneo ad attivare in un’azione sistemica e sinergica, processi virtuosi di sviluppo locale, in termini turistici, economici e culturali.

Aree marginali e sviluppo locale. Il ruolo del Parco Regionale delle Serre

Barilaro, Caterina
2015-01-01

Abstract

Istituito con la Legge Regionale n. 48 del 5/5/1990 e definito nei suoi confini con il Decreto del Presidente della Regione Calabria n. 138 del 16/12/2003, il Parco delle Serre è il primo Parco Naturale Regionale istituito in Calabria. Icona di un paesaggio che costituisce un unicum, l’area protetta è incastonata nelle Serre calabresi, uno tra i gruppi montuosi meno conosciuti ma anche più belli dell’intero bacino del Mediterraneo, che detiene un patrimonio naturale e culturale composito, poco valorizzato e, spesso, letargico. La regione delle Serre – che presenta accentuati i caratteri di perifericità propri della Calabria – appartiene a quella teoria di territori condannati all’isolamento dalla fisicità della natura e dagli intrecci che su di essa ha costruito la storia. Una terra gravata da rappresentazioni stereotipate che hanno impedito la comprensione della sua realtà, ma con paesaggi carichi di un fascino struggente che fanno di questo territorio non solo un luogo geografico, ma anche un luogo dell’anima. In una trama che disegna l’unicità dei luoghi, la loro identità, la loro inconfondibile fisionomia ricca di valori naturalistici, storici e culturali, il Parco delle Serre, insieme alle altre risorse presenti nell’area, è certamente soggetto privilegiato, e con una notevole forza di attrazione, idoneo ad attivare in un’azione sistemica e sinergica, processi virtuosi di sviluppo locale, in termini turistici, economici e culturali.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Barilaro_Aree marginali e sviluppo locale. Il ruolo del Parco Regionale delle Serre .pdf

solo gestori archivio

Descrizione: Articolo in rivista
Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 9.44 MB
Formato Adobe PDF
9.44 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11570/3077487
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact