L’obiettivo della presente ricerca è indagare la relazione tra le strategie e le prassi educativodidattiche legate all’insegnamento e la percezione degli insegnanti circa l’inclusione e la disabilità; e come tale relazione può variare in funzione del livello di esperienza che il docente ha acquisito in ambito inclusivo. I risultati hanno evidenziato come un atteggiamento positivo nei confronti dell’inclusione favorisca l’utilizzo di strategie didattiche e prassi educative funzionali. Emerge, inoltre, una corrispondenza significativa tra adeguata soddisfazione lavorativa e autoefficacia professionale degli insegnanti e una maggiore propensione all’inclusione e all’interazione con alunni disabili. Ciò sembra maggiormente evidente nel gruppo di docenti con maggiore esperienza di interazione con alunni con bisogni educativi speciali; a differenza dei colleghi meno esperti di inclusione che manifestano, invece, una più elevata preoccupazione e opinioni non favorevoli nei confronti dell’inclusione scolastica. Ciò conferma l’esigenza di focalizzare l’attenzione della ricerca educativa sulla formazione “personale” del docente, soprattutto di quello curriculare, molto spesso incapace anche solo di immaginarsi i mondi diversi possibili che un percorso di inclusione può offrire, e non solo alla classe.

L’insegnante inclusivo: fattori individuali, percezione della disabilità e strategie didattiche

Murdaca, Anna Maria
Primo
;
Oliva, Patrizia;Panarello, Patrizia
2016

Abstract

L’obiettivo della presente ricerca è indagare la relazione tra le strategie e le prassi educativodidattiche legate all’insegnamento e la percezione degli insegnanti circa l’inclusione e la disabilità; e come tale relazione può variare in funzione del livello di esperienza che il docente ha acquisito in ambito inclusivo. I risultati hanno evidenziato come un atteggiamento positivo nei confronti dell’inclusione favorisca l’utilizzo di strategie didattiche e prassi educative funzionali. Emerge, inoltre, una corrispondenza significativa tra adeguata soddisfazione lavorativa e autoefficacia professionale degli insegnanti e una maggiore propensione all’inclusione e all’interazione con alunni disabili. Ciò sembra maggiormente evidente nel gruppo di docenti con maggiore esperienza di interazione con alunni con bisogni educativi speciali; a differenza dei colleghi meno esperti di inclusione che manifestano, invece, una più elevata preoccupazione e opinioni non favorevoli nei confronti dell’inclusione scolastica. Ciò conferma l’esigenza di focalizzare l’attenzione della ricerca educativa sulla formazione “personale” del docente, soprattutto di quello curriculare, molto spesso incapace anche solo di immaginarsi i mondi diversi possibili che un percorso di inclusione può offrire, e non solo alla classe.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
insegnante inclusivo.pdf

accesso aperto

Descrizione: Articolo in rivista
Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Creative commons
Dimensione 539.82 kB
Formato Adobe PDF
539.82 kB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11570/3101443
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact