Con la legge regionale 98/1981, venne ufficialmente istituita la riserva dello Zingaro, la prima riserva naturale della Sicilia, affidata in gestione all'Azienda Regionale Foreste Demaniali. Il territorio ricade in parte nel comune di San Vito Lo Capo e in parte nel comune di Castellammare; collocata all’estremità occidentale della costa tirrenica siciliana si estende lungo 7 km di costa e quasi 1.700 ha di natura incontaminata. La Riserva Naturale Orientata dello Zingaro, incantevole frangente naturale in cui il tempo sembra essersi fermato, simboleggia pienamente quel perfetto equilibrio uomo-natura. L’area protetta, rappresenta un importantissimo valore non solo per la conservazione e la valorizzazione del patrimonio naturale ma anche per la salvaguardia del patrimonio storico e archeologico, per il paesaggio agrario e le produzioni tipiche; tutte ricchezze che si possono riscontrare all’interno della riserva. Lo Zingaro ha ospitato negli anni un numero crescente di visitatori, attratti sia dai centri turistici di San Vito lo Capo e Castellamare del Golfo, tra i più famosi della Sicilia occidentale, ma anche dalle attività elaborate dal Museo Naturalistico, dal Museo della Civiltà Contadina, dal Museo delle Attività Marinare e dal Centro di Educazione ed Interpretazione Ambientale “Terra Magica”, che hanno cercato di promuovere la conoscenza del territorio, conservando intatto il suo patrimonio naturale e culturale, ed utilizzandolo al tempo stesso come strumento di sviluppo locale.

Risorse naturali e capacità di attrazione turistica: l'esempio della Riserva naturale dello Zingaro

GAMBINO, Sonia
2015

Abstract

Con la legge regionale 98/1981, venne ufficialmente istituita la riserva dello Zingaro, la prima riserva naturale della Sicilia, affidata in gestione all'Azienda Regionale Foreste Demaniali. Il territorio ricade in parte nel comune di San Vito Lo Capo e in parte nel comune di Castellammare; collocata all’estremità occidentale della costa tirrenica siciliana si estende lungo 7 km di costa e quasi 1.700 ha di natura incontaminata. La Riserva Naturale Orientata dello Zingaro, incantevole frangente naturale in cui il tempo sembra essersi fermato, simboleggia pienamente quel perfetto equilibrio uomo-natura. L’area protetta, rappresenta un importantissimo valore non solo per la conservazione e la valorizzazione del patrimonio naturale ma anche per la salvaguardia del patrimonio storico e archeologico, per il paesaggio agrario e le produzioni tipiche; tutte ricchezze che si possono riscontrare all’interno della riserva. Lo Zingaro ha ospitato negli anni un numero crescente di visitatori, attratti sia dai centri turistici di San Vito lo Capo e Castellamare del Golfo, tra i più famosi della Sicilia occidentale, ma anche dalle attività elaborate dal Museo Naturalistico, dal Museo della Civiltà Contadina, dal Museo delle Attività Marinare e dal Centro di Educazione ed Interpretazione Ambientale “Terra Magica”, che hanno cercato di promuovere la conoscenza del territorio, conservando intatto il suo patrimonio naturale e culturale, ed utilizzandolo al tempo stesso come strumento di sviluppo locale.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11570/3103413
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact