Tra predisposizione e degenerazione. La criminalizzazione del disagio mentale dei militari alla vigilia della Grande Guerra