La vita è il bene supremo? Hannah Arendt e l'età moderna