L’assegno divorzile al tempo della «equiordinazione». «Struttura» del giudizio e «funzione» dell'assegno tra continuo e discontinuo. Verso la legge Morani?