Il termine anamorfosi, dal greco aná («nuova») and morphé («forma»), designa la varietà di prospettive sperimentate nell’arte rappresentativa lungo i secoli XVI e XVII. Ripercorrendo il recente dibattito critico (specialmente Carlo Ginzburg), dell’opera di Hobbes questo saggio analizza la pagina del titolo secondo l’estetica dell’anamorfosi, anche nota come prospettiva curiosa, magica o segreta. Immagine pittorica dello Stato-gigante, il frontespizio del Leviatano mette in atto una strategia iconografica che coinvolge il lettore nell’inganno prospettico “secondo l’intendimento dell’artefice”, quindi lo muove verso il centro ideale o anima della sovranità.

Anamorfosi leviatanica: gli inganni della rappresentazione

Barberi, Maria Stella
2019-01-01

Abstract

Il termine anamorfosi, dal greco aná («nuova») and morphé («forma»), designa la varietà di prospettive sperimentate nell’arte rappresentativa lungo i secoli XVI e XVII. Ripercorrendo il recente dibattito critico (specialmente Carlo Ginzburg), dell’opera di Hobbes questo saggio analizza la pagina del titolo secondo l’estetica dell’anamorfosi, anche nota come prospettiva curiosa, magica o segreta. Immagine pittorica dello Stato-gigante, il frontespizio del Leviatano mette in atto una strategia iconografica che coinvolge il lettore nell’inganno prospettico “secondo l’intendimento dell’artefice”, quindi lo muove verso il centro ideale o anima della sovranità.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Barberi, Anamorfosi, in Heliopolis 2 2019.pdf

accesso aperto

Descrizione: Articolo in rivista
Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Creative commons
Dimensione 286.13 kB
Formato Adobe PDF
286.13 kB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11570/3150615
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact