Azione umana e sapere assoluto: sulle implicazioni pratiche del prospettivismo veritativo e dell'ontoaxiologia