MERLEAU-PONTY E CÉZANNE: VISIONE E PITTURA COME TECNOLOGIE INCARNATE