Tra l’alto e il basso: Covid-19 e gli usi politici dell’incertezza