Lo studio si prefigge di analizzare la disciplina dei patti prematrimoniali alla luce dell’evoluzione normativa e giurisprudenziale degli ultimi decenni. Il tema è stato oggetto d’intervento anche a livello eurounitario attraverso la pre- disposizione di ben due reg. UE (1103/2016 e 1104/2016) recanti disposizioni sui regimi patrimoniali delle coppie internazionali sposate o registrate. La di- sciplina introdotta con i nuovi regolamenti individua, difatti, la competenza, la legge applicabile, il riconoscimento e l’esecuzione di tutte le decisioni (e gli atti pubblici) riguardanti i regimi patrimoniali tra coniugi o tra soggetti uniti civil- mente. L’indagine cercherà di delineare l’esistenza di un apprezzabile margine logico-giuridico per risolvere le delicate questioni che si pongono con riferi- mento al tema della composizione dello stato di crisi familiare attraverso metodi non contenziosi; questione che peraltro si ripropone in molte vicende familia- ri, là dove rischiano di confliggere interessi di natura personale e patrimoniale tutt’altro che marginali. Sullo sfondo il problema della piena disponibilità delle attribuzioni patrimoniali post matrimonium che trova fondamento nella piena valorizzazione della regola della solidarietà familiare. The study aims to analyze the regulation of prenuptial agreements in the light of the regulatory and jurisprudential evolution of the last decades. The topic was also the subject of a EU level through the preparation of two EU Regulations (2016/1103 and 2016/1104) containing provisions on the property regimes of married or registered international couples. The discipline introduced with the new regulations identifies, in fact, the competence, the applicable law, the recognition and the execution of all the decisions (and the public documents) concerning the patrimonial regimes between spouses or between subjects united civilly. The survey will attempt to outline the existence of a considerable log- ical-legal margin for solving the delicate questions that arise with reference to the theme of the composition of the state of family crisis through non-conten- tious methods; a question which, moreover, arises again in many family affairs, where there is the risk of conflicting personal and patrimonial interests that are anything but marginal. In the background, the problem of the full availability of the post matrimonium patrimonial attributions which is based on the full exploitation of the family solidarity rule.

La composizione della crisi coniugale nel «continuo e discontinuo» delle unioni familiari

Marchese Alberto
2020

Abstract

Lo studio si prefigge di analizzare la disciplina dei patti prematrimoniali alla luce dell’evoluzione normativa e giurisprudenziale degli ultimi decenni. Il tema è stato oggetto d’intervento anche a livello eurounitario attraverso la pre- disposizione di ben due reg. UE (1103/2016 e 1104/2016) recanti disposizioni sui regimi patrimoniali delle coppie internazionali sposate o registrate. La di- sciplina introdotta con i nuovi regolamenti individua, difatti, la competenza, la legge applicabile, il riconoscimento e l’esecuzione di tutte le decisioni (e gli atti pubblici) riguardanti i regimi patrimoniali tra coniugi o tra soggetti uniti civil- mente. L’indagine cercherà di delineare l’esistenza di un apprezzabile margine logico-giuridico per risolvere le delicate questioni che si pongono con riferi- mento al tema della composizione dello stato di crisi familiare attraverso metodi non contenziosi; questione che peraltro si ripropone in molte vicende familia- ri, là dove rischiano di confliggere interessi di natura personale e patrimoniale tutt’altro che marginali. Sullo sfondo il problema della piena disponibilità delle attribuzioni patrimoniali post matrimonium che trova fondamento nella piena valorizzazione della regola della solidarietà familiare. The study aims to analyze the regulation of prenuptial agreements in the light of the regulatory and jurisprudential evolution of the last decades. The topic was also the subject of a EU level through the preparation of two EU Regulations (2016/1103 and 2016/1104) containing provisions on the property regimes of married or registered international couples. The discipline introduced with the new regulations identifies, in fact, the competence, the applicable law, the recognition and the execution of all the decisions (and the public documents) concerning the patrimonial regimes between spouses or between subjects united civilly. The survey will attempt to outline the existence of a considerable log- ical-legal margin for solving the delicate questions that arise with reference to the theme of the composition of the state of family crisis through non-conten- tious methods; a question which, moreover, arises again in many family affairs, where there is the risk of conflicting personal and patrimonial interests that are anything but marginal. In the background, the problem of the full availability of the post matrimonium patrimonial attributions which is based on the full exploitation of the family solidarity rule.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Marchese - La composizione della crisi coniugale in Dir succ fam 2_2020.pdf

solo utenti autorizzati

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 249.39 kB
Formato Adobe PDF
249.39 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11570/3194724
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact