Scopo del presente contributo è un’analisi della dinamica città-territorio nella Sicilia protobizantina. Nell’isola la “villaggizzazione” dell’habitat urbano, la frammentazione dell’insediamento del territorio non si tradussero né significarono automaticamente l’esautorazione e l’inesorabile destituzione delle città come sedi istituzionali e punti di riferimento amministrativo. Da alcune lettere di Gregorio Magno emerge come in alcuni centri dell’isola continuassero a funzionare regolarmente le curie e gli uffici dell’amministrazione municipale, e che fosse persistente l’obbligo di farvi registrare le donazioni e i contratti di vendita. The aim of this paper is an analysis of the city-territory dynamic in proto-Byzantine Sicily. In the island, the shift of the economic center to the countryside, the fragmentation of the settlement of the territory did not automatically mean the inevitable destitution of cities as institutional headquarters and administrative reference points. Some letters from Gregory the Great point out how the curiae and offices of the municipal administration continued to operate regularly in some towns of the island and that the obligation to register donations and sales contracts still persisted.

Frammenti di vita cittadina nella Sicilia di VI secolo

Elena Caliri
2020

Abstract

Scopo del presente contributo è un’analisi della dinamica città-territorio nella Sicilia protobizantina. Nell’isola la “villaggizzazione” dell’habitat urbano, la frammentazione dell’insediamento del territorio non si tradussero né significarono automaticamente l’esautorazione e l’inesorabile destituzione delle città come sedi istituzionali e punti di riferimento amministrativo. Da alcune lettere di Gregorio Magno emerge come in alcuni centri dell’isola continuassero a funzionare regolarmente le curie e gli uffici dell’amministrazione municipale, e che fosse persistente l’obbligo di farvi registrare le donazioni e i contratti di vendita. The aim of this paper is an analysis of the city-territory dynamic in proto-Byzantine Sicily. In the island, the shift of the economic center to the countryside, the fragmentation of the settlement of the territory did not automatically mean the inevitable destitution of cities as institutional headquarters and administrative reference points. Some letters from Gregory the Great point out how the curiae and offices of the municipal administration continued to operate regularly in some towns of the island and that the obligation to register donations and sales contracts still persisted.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Frammenti di vita cittadina MedAnt 2020.pdf

solo gestori archivio

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 1.49 MB
Formato Adobe PDF
1.49 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11570/3201136
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact