Il lavoro analizza la sentenza della Corte Costituzionale n. 162 del 2014. Con tale decisione la Consulta porta avanti l’opera di demolizione dell’impianto originario della L. 19 febbraio 2004, n. 40, dichiarando l’illegittimita` del divieto di donazione di gameti. A fronte delle esitazioni della giurisprudenza sovranazionale, l’iter argomentativo della sentenza fa leva su parametri meramente ‘‘interni’’, che ruotano intorno al canone della ragionevolezza: il divieto di fecondazione eterologa incide su una pluralita` di interessi costituzionalmente garantiti (salute, autodeterminazione, liberta` procreativa), senza che il loro sacrificio possa giustificarsi in ragione dell’esigenza di tutelare i contrapposti interessi del nascituro. Nel esprimere apprezzamento per le argomentazioni dei giudici, si sottolinea come la sentenza riaffermi- in modo condivisibile - l’impraticabilita` di interventi legislativi finalizzati ad imporre determinati valori etico-confessionali, attraverso il divieto di comportamenti privi di una reale offensivita` .

Il divieto ‘‘irragionevole’’ di fecondazione eterologa e la legittimita` dell’intervento punitivo in materie eticamente sensibili

LA ROSA, Emanuele
2014

Abstract

Il lavoro analizza la sentenza della Corte Costituzionale n. 162 del 2014. Con tale decisione la Consulta porta avanti l’opera di demolizione dell’impianto originario della L. 19 febbraio 2004, n. 40, dichiarando l’illegittimita` del divieto di donazione di gameti. A fronte delle esitazioni della giurisprudenza sovranazionale, l’iter argomentativo della sentenza fa leva su parametri meramente ‘‘interni’’, che ruotano intorno al canone della ragionevolezza: il divieto di fecondazione eterologa incide su una pluralita` di interessi costituzionalmente garantiti (salute, autodeterminazione, liberta` procreativa), senza che il loro sacrificio possa giustificarsi in ragione dell’esigenza di tutelare i contrapposti interessi del nascituro. Nel esprimere apprezzamento per le argomentazioni dei giudici, si sottolinea come la sentenza riaffermi- in modo condivisibile - l’impraticabilita` di interventi legislativi finalizzati ad imporre determinati valori etico-confessionali, attraverso il divieto di comportamenti privi di una reale offensivita` .
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11570/3203887
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact