"Ci sono cose che nessuno vedrebbe..." Excursus nelle figurazioni coreografiche di Alessandro Sciarroni