L’universo scuola, oggi, chiamato a dare risposte ad emergenze educative sempre più incalzanti e complesse, si trova a dover ridiscutere sul proprio compito di agente culturale, formativo e sociale, in ordine al processo di inclusione che, in molti casi, si è caratterizzato di una successione di passi formali piuttosto che concreti. Inoltre, l’emergenza sanitaria, ancora in atto, sollecita continui inter-venti educativi in grado di “abitare” i nuovi spazi digitali di mediazione didattica, attraverso metodologie d’insegnamento che sfruttino le potenzialità dei molteplici applicativi tecnologici in direzione dei diversi modi di apprendere degli allievi, evitando, quindi, di creare ulteriori fratture e distanze tra gli alunni, tra gli insegnanti e tra le famiglie, così come registratosi in taluni casi. Il principio di inclusione, allora, in prospettiva, non può non legarsi a una visione dell’educazione speciale come processo di alfabetizzazione alla disabilità, che coinvolga in modo sistemico i plurimi contesti sociali e le molteplici figure professionali alla realizzazione di un ambiente di vita realmente inclusivo.

Disabilità e inclusione: per un'alfabetizzazione alla disabilità.

Smeriglio
2022

Abstract

L’universo scuola, oggi, chiamato a dare risposte ad emergenze educative sempre più incalzanti e complesse, si trova a dover ridiscutere sul proprio compito di agente culturale, formativo e sociale, in ordine al processo di inclusione che, in molti casi, si è caratterizzato di una successione di passi formali piuttosto che concreti. Inoltre, l’emergenza sanitaria, ancora in atto, sollecita continui inter-venti educativi in grado di “abitare” i nuovi spazi digitali di mediazione didattica, attraverso metodologie d’insegnamento che sfruttino le potenzialità dei molteplici applicativi tecnologici in direzione dei diversi modi di apprendere degli allievi, evitando, quindi, di creare ulteriori fratture e distanze tra gli alunni, tra gli insegnanti e tra le famiglie, così come registratosi in taluni casi. Il principio di inclusione, allora, in prospettiva, non può non legarsi a una visione dell’educazione speciale come processo di alfabetizzazione alla disabilità, che coinvolga in modo sistemico i plurimi contesti sociali e le molteplici figure professionali alla realizzazione di un ambiente di vita realmente inclusivo.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11570/3228096
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact