Nello scenario attuale non vi è impresa di produzione o di servizi che non consideri la qualità come caratteristica indispensabile per l’esistenza dell’azienda stessa, idonea a fronteggiare la concorrenza, in quanto ormai, il cliente non è più un soggetto passivo, ignaro e inconsapevole ma è attore sempre più documentato, esigente e critico delle diverse fasi del processo aziendale. La parola d’ordine “Think Customer”, viene indicata, per sopravvivere nell’era del multimediale, e questo significa collocare il cliente al centro delle proprie strategie aziendali. Il presente lavoro si inquadra nell’ambito del controllo statistico della qualità inteso come processo produttivo aziendale ed utilizza la tecnica della “Carta di Controllo ” . Le carte di controllo rappresentano uno strumento di analisi metodologica, di cui si avvale il controllo statistico nei processi di qualità e di politiche delle aziende. Tali strumenti consistono in un insieme di tecniche, volte a raggiungere la stabilità dei processi stessi migliorandone la capacità qualitativa (process capability) attraverso la riduzione della variabilità. L’efficacia di tali metodi ai fini della qualità, dipende anche e soprattutto da come il management aziendale li recepisce e li applica. I processi applicativi delle carte di controllo in azienda, consentono al responsabile di produzione sia per le varie tipologie di problemi, che per le performance degli operatori, una corretta applicazione dei metodi e delle istruzioni operative, con l’intento di assimilare e superare le fonti di variazione di un sviluppo produttivo che vanno dalle caratteristiche dei materiali in ingresso, all’usura delle attrezzature.

Le carte di controllo per l'analisi della qualità. Il caso di una azienda conserviera alimentare.

GRASSO, Filippo
2009

Abstract

Nello scenario attuale non vi è impresa di produzione o di servizi che non consideri la qualità come caratteristica indispensabile per l’esistenza dell’azienda stessa, idonea a fronteggiare la concorrenza, in quanto ormai, il cliente non è più un soggetto passivo, ignaro e inconsapevole ma è attore sempre più documentato, esigente e critico delle diverse fasi del processo aziendale. La parola d’ordine “Think Customer”, viene indicata, per sopravvivere nell’era del multimediale, e questo significa collocare il cliente al centro delle proprie strategie aziendali. Il presente lavoro si inquadra nell’ambito del controllo statistico della qualità inteso come processo produttivo aziendale ed utilizza la tecnica della “Carta di Controllo ” . Le carte di controllo rappresentano uno strumento di analisi metodologica, di cui si avvale il controllo statistico nei processi di qualità e di politiche delle aziende. Tali strumenti consistono in un insieme di tecniche, volte a raggiungere la stabilità dei processi stessi migliorandone la capacità qualitativa (process capability) attraverso la riduzione della variabilità. L’efficacia di tali metodi ai fini della qualità, dipende anche e soprattutto da come il management aziendale li recepisce e li applica. I processi applicativi delle carte di controllo in azienda, consentono al responsabile di produzione sia per le varie tipologie di problemi, che per le performance degli operatori, una corretta applicazione dei metodi e delle istruzioni operative, con l’intento di assimilare e superare le fonti di variazione di un sviluppo produttivo che vanno dalle caratteristiche dei materiali in ingresso, all’usura delle attrezzature.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11570/62
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact