Abstract Il disturbo della lettura si associa frequentemente ad altri disordini del neurosviluppo e questa circostanza è stata oggetto di numerosi studi indirizzati a chiarire, anche in termini neurobiologici ed eziopatogenetici, la natura della comorbidità. Il lavoro che presentiamo esplora la gamma di disturbi dello sviluppo in comorbidità con il disturbo di lettura. Si tratta di uno studio retrospettivo condotto su 301 soggetti dislessici dei quali sono state esaminate le diagnosi di dimissione. Viene valutata la frequenza con cui ogni altro disturbo si associa al disturbo di lettura e, attraverso lanalisi fattoriale delle variabili esaminate, si evidenzia la tendenza dei disturbi in comorbidità ad aggregarsi in cluster sindromici. Il confronto tra i cluster consente di formulare delle inferenze di tipo neu- ropsicologico e di identificare, allinterno del campione dei dislessici studiato, dei sottogruppi clinici con l'obiettivo di suggerire lo studio dei fattori causali comuni e delle reciproche interazioni tra le diverse problematiche.

Le comorbidità nella dislessia: studio di un campione di soggetti in età evolutiva con disturbo di lettura.

GAGLIANO, Antonella;GERMANO', Eva;CALARESE, tiziana;SIRACUSANO, ROSAMARIA;CEDRO, Clemente
2007-01-01

Abstract

Abstract Il disturbo della lettura si associa frequentemente ad altri disordini del neurosviluppo e questa circostanza è stata oggetto di numerosi studi indirizzati a chiarire, anche in termini neurobiologici ed eziopatogenetici, la natura della comorbidità. Il lavoro che presentiamo esplora la gamma di disturbi dello sviluppo in comorbidità con il disturbo di lettura. Si tratta di uno studio retrospettivo condotto su 301 soggetti dislessici dei quali sono state esaminate le diagnosi di dimissione. Viene valutata la frequenza con cui ogni altro disturbo si associa al disturbo di lettura e, attraverso lanalisi fattoriale delle variabili esaminate, si evidenzia la tendenza dei disturbi in comorbidità ad aggregarsi in cluster sindromici. Il confronto tra i cluster consente di formulare delle inferenze di tipo neu- ropsicologico e di identificare, allinterno del campione dei dislessici studiato, dei sottogruppi clinici con l'obiettivo di suggerire lo studio dei fattori causali comuni e delle reciproche interazioni tra le diverse problematiche.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11570/1903724
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact