Educazione al gusto e gastromanie perverse: qualche riflessione.